1. Home
  2. Docs
  3. Fattura
  4. Fattura tradizionale

Fattura tradizionale

La fattura tradizionale è la fattura che viene utilizzata per le prestazioni sanitarie, sussistendo il divieto di emissione di fattura elettronica per prestazione sanitaria. Ciò vale per qualsiasi regime fiscale.

Il regime forfetario poi, essendo esonerato dall’obbligo di emissione di fattura elettronica (ad eccezione delle fatture verso le Pubbliche Amministrazioni), può emettere sempre – per pazienti privati e non e per prestazioni anche non sanitarie – fatture tradizionali.

Come si crea una fattura tradizionale?

Schermata di homepage PsicoGest

Dalla home, premendo su “nuova fattura”.

Dal menu laterale, sezione fatture, quindi “+nuova”

Si aprirà quindi la schermata di creazione fattura, all’interno della quale sarà possibile creare, oltre alla fattura tradizionale, anche proforma, fatture elettroniche, note di credito, insomma tutti i documenti.

Per creare una fattura tradizionale, si selezionerà quindi dapprima “Fattura”, poi “Normale”.

Il sistema automaticamente imposterà il primo numero progressivo disponibile per quel tipo di documento (ogni tipo di documento ha una sua numerazione), nonché inserirà in automatico anche l’anno e la data (quella in cui viene creata la fattura). I campi numero fattura, anno e data possono essere modificati intervenendo nei relativi campi. Eventuali incongruenze nella numerazione verranno segnalate dal sistema.

Si potrà quindi specificare se la fattura è già stata pagata o meno. Nel caso di saldo avvenuto, sarà obbligatorio inserire anche la data di pagamento. Tale dato è importante ai fini della trasmissione della fattura a Sistema Tessera Sanitaria (STS).

Si potrà quindi procedere con la scelta del paziente/ cliente a cui emettere la fattura.

Attenzione: qualora un paziente non comparisse nell’elenco come selezionabile/ inseribile per la fattura, verificare di non aver archiviato il paziente. L’archivio implica la non fatturabilità.

Inserimento prestazione

Il sistema propone la possibilità di scegliere la prestazione da fatturare tra quelle presenti nel database (tratte dal Codice Deontologico). Esse sono suddivise in categorie, sarà quindi necessario selezionare prima la categoria, quindi – nel menu a tendina sottostante – la prestazione specifica.

oppure

… è possibile compilare direttamente la descrizione, senza quindi fare riferimento alle prestazioni presenti nel database.

quantitàla quantità viene visualizzata con 3 decimali dopo alla virgola. Pertanto una singola quantità “1”, sarà visualizzata come “1,000”.
sanitaria?Il sistema chiede di identificare la prestazione. Se si tratta di una prestazione sanitaria, il controllo dovrà essere spostato sul sì. Una prestazione non contrassegnata come sanitaria, determina l’impossibilità di trasmissione ad STS della fattura. Le prestazioni di default nel sistema hanno già – se effettivamente tali – il contrassegno di “sanitaria”.
descrizionecampo dedicato alla descrizione della prestazione che si desidera fatturare.
tariffacosto della prestazione/ servizio. Per le prestazioni presenti nel sistema, si visualizzerà sempre un costo indicativo di €.50. L’importo può essere modificato manualmente in sede di fatturazione, oppure anche in elenco prestazioni.
non imponibile?Se ciò che si sta fatturando non è destinato ad essere conteggiato quale imponibile per la determinazione delle imposte, spuntare questo campo sul “SI”. Ad esempio nel caso di vendita di beni (auto, mobilio, ecc.) oppure se trattasi di rimborsi spesa.
applica enpap?di default questo controllo è posizionato sul “SI”, poiché nella stragrande maggioranza dei casi, le prestazioni fatturate dagli Psicologi necessitano l’applicazione di ENPAP. Qualora si fosse certi di non dover applicare ENPAP, allora è possibile modificare il controllo su “NO”.

Al termine dell’inserimento della prestazione, affinché il sistema possa procedere, è necessario premere “aggiungi in fattura”. Conseguenza diretta dell’azione sarà la creazione di un’anteprima dei calcoli.

Le voci inserite in fattura saranno visibili nella parte bassa dello schermo.

ATTENZIONE

“Imposta manualmente” non è un sistema da utilizzare per inserire prestazioni in fattura. Tale funzione nasce ed è concepita per essere utilizzata solo in quei rari casi in cui intervengono “problemi” di arrotondamenti che restituiscono 1 o 2 decimali in eccesso o in difetto. La funzione inoltre non esegue calcoli con gli importi inseriti. La prestazione quindi può essere inserita solo nel lato sinistro (se da PC/ Tablet) della schermata.

Fine fattura

Gli ultimi campi (step 3) prevedono quanto segue:

note in fattura (opzionale)campo di libero utilizzo per l’inserimento di note, comunicazioni ed altre informazioni che si ritiene utile far comparire in fattura.
identificativo bollo (opzionale)campo riservato al numero ID del bollo. Esso comparirà solo in caso di necessità di bollo e all’interno del riquadro che conterrà poi la marca da bollo.
invia subito email con PDF al pazientecomando che permette l’invio immediato (al salvataggio della fattura) della copia PDF della fattura all’indirizzo mail del paziente specificato nella scheda paziente.
scarica subito il PDFcomando che permette il download (al salvataggio della fattura) di una copia in PDF della fattura sul proprio PC (salvo diversa specificazione nella cartella “Download” del proprio PC.
tagstag o etichetta attribuita alla fattura.

Al termine della procedura è possibile salvare e terminare, salvare e creare subito una nuova fattura (si apre una nuova fattura vergine), visualizzare una anteprima del documento PDF creato, oppure annullare l’intera operazione.

Articles

Was this article helpful to you? Yes 2 No